Le pagelle Wheatle, Salumu e Johnson i migliori del match Petteway veste i panni dell'uomo-squadra BASKET Dowdell 6,5. Non ha un grande inizio di partita, anzi diciamo pure che parte male anche perché condizionato dai due falli commessi, non riuscendo a trovare il bandolo della matassa, ma quando il match entra nel vivo non sbaglia praticamente più niente. D'Ercole 6. Gioca una partita ordinata senza grosse sbavature. Si vede che piano, piano sta trovando la condizione migliore. E' sua la tripla che suona la carica nell'ultimo quarto riportando Pistoia a contatto di Trieste. Petteway 6. Una sufficienza che però dice molto di più del voto in sé. Terran si cala nei panni di uomo squadra, capisce che ci sono altri che sono in serata e lui si mette al servizio dei compagni. Una prova di maturità. Wheatle 7. E' senza alcun dubbio l'uomo partita. La sua marcatura su Peric è da manuale, l'energia, la difesa, i rimbalzi e le palle recuperate oltre agli 11 punti, hanno fatto svoltare la partita dalla parte di Pistoia. La squadra lo segue e lui non si fa pregare nel caricarsi il peso sulle spalle. Una prestazione che aspettavamo da tempo. Brandt 5,5. Carrea capisce che contro Trieste c'è bisogno di maggiore dinamismo e lo mette in panchina preferendo andare con un quintetto più piccolo. Con lui in campo, in effetti, la squadra stentava a decollare trovando difficoltà nel gioco offensivo che spesso ristagnava dentro l'area avversaria finendo per favorire i recuperi di Trieste. Salumu 7. Con la squadra che gioca a velocità più elevata riesce ad esaltarsi e finalmente a far vedere quelle che sono le sue qualità sia difensive che offensive. Entra in striscia e alla fine segna 21 punti che arrivano tutti quando conta. Johnson 7. E per fortuna non era al meglio. L'ala biancorossa è ancora una volta tra i migliori sia sotto le plance che in attacco. Con lui in campo la squadra va che è una meraviglia e lui non si tira indietro quando c'è da lottare. Della Rosa 5,5. In linea di massima fa quello che gli viene chiesto, ovvero dare minuti di quantità ed energia, ma non sempre questi arrivano. Landi 6. Una prestazione esaltata dalle due triple nell'ultimo periodo che regalano per ben due volte il vantaggio a Pistoia. Sotto i tabelloni non si vergogna ad usare il fisico quando serve per fermare gli avversari. M.l.