VOCI CAMPO Conti «Pochi demeriti nostri» Messina «Bravi» Ferrerò «Loro grandi» CONTI «Non abbiamo espresso un basket così negativo come direbbero le cifre; sicuramente abbiamo subito la fisicità dei cambi difensivi di Milano che in una serata negativa dall'arco hanno evidenziato alcuni nostri limiti strutturali. Purtroppo ci sono mancati quei canestri sui tiri aperti iniziali che ci avrebbero dato fiducia, ma non c'è nulla da dire sull'impegno e il gioco». MESSIN A«Vittoria al culmine di una settimana impegnativa, un grazie al nostro staff che ci ha permesso di dosare i carichi. Ed a Biligha e Moraschini che hanno disputato una partita da Nazionale permettendo di far tirare il fiato ad altri giocatori. Ho visto una prestazione fresca e una partita completa contro un avversario complicato che mi creava preoccupazione vista la sua solidità difensiva; merito ai miei che hanno mosso la palla alla perfezione». FERRERÒ «Milano ha giocato un'eccellente partita, a noi sono mancati i tiri aperti che abitualmente ci danno spinta ed energia. Abbiamo perso contro una grande squadra costruita per vincere; complimenti a loro, sapevamo che l'impatto fisico sarebbe stato tosto, ma da una partita del genere mi porto via tanti insegnamenti perchè per giocare a tali livelli serve sempre U101 percento dell'aggressività». CO NTI -2 «Pochi i demeriti da parte nostra perché Milano ha segnato canestri aperti, prendendo però quel che gli abbiamo lasciato noi. A parte Clark, la panchina ci ha dato poco, sono mancati i canestri aperti di Josh e Siim; tutto sommato abbiamo attaccato abbastanza il ferro, ma vincere al Forum dopo l'impresa in Eurolega contro il Barcellona era veramente complicato. Di sicuro l'Ax Exchange non è la squadra di tre settimane fa...».