Il basket. Vittoria casalinga: 84-72 Happy Casa, lezione al Besiktas: la qualificazione ora è possibile La Happy Casa schianta le velleità di un Besiktas appena modesto e poco più, conquistando due punti che la rilanciano (alla grande) nella corsa al passaggio del turno. La squadra di Frank Vitucci fa il bello ed il cattivo tempo, gestendo praticamente ogni fase della contesa. Lo si capisce sin da subito quale sarà l'andazzo del match: due di Martin e 4 di Stone fanno 6-2 dopo un batter di ciglio. I viaggianti non hanno certo particolare precisione al tiro (2/7), ma soprattutto hanno pochissime idee sul come attaccare la difesa biancazzurra. Rodi a pag.29 L'Europa esalta il Brindisi: lezione di gioco al Besiktas Vittoria pesante per l'Happy Casa contro i turchi, ora il discorso qualificazione non è più un miraggio. Grande serata per Campogrande, per lui 16 punti BASKET Antonio RODI BRINDISI Nessuna riverenza di fronte al blasone turco, nella maniera più assoluta. La Happy Casa schianta le velleità di un Besiktas appena modesto e poco più, conquistando due punti che la rilanciano (alla grande) nella corsa al passaggio del turno. La squadra di Frank Vitucci fa 0 bello ed il cattivo tempo, gestendo praticamente ogni fase della contesa. Lo si capisce sin da subito quale sarà l'andazzo del match: due di Martin e 4 di Stone fanno 6-2 dopo un batter di ciglio, quindi è John Brown a fare 10-4 dopo nemmeno 130 secondi dal via. I viaggianti non hanno certo particolare precisione al tiro (2/7), ma soprattutto hanno pochissime idee sul come attaccare la difesa biancazzurra che, nel mentre, riesce a tenere a bada le bocche di fuoco altrui. Sono due perse di Adrian Banks a tenere in vita la squadra ospite (12-11) che, però, viene ricacciata di nuovo indietro in chiusura di frazione da una tripla di Zanelli ed una inchiodata di Martin (19-13). Due conclusioni di fila da dietro l'arco di Luca Campogrande portano il vantaggio sul +9 (30-21, minuto 13), quindi sono una schiacciata di Gaspardo, una conclusione dalla media di Banks e altri cinque dello stesso Campo-grande ad inchiodare il 39-26. Brindisi gioca decisamente meglio rispetto ad un avversario che continua a capirci poco o nulla su rutti e due i lati del campo (7 perse in 14 minuti di gioco) e che ha nei soli Gotcher e McKissic (25 punti in due all'intervallo lungo) le sue uniche espressioni. Sul più bello, però, la Happy Casa si ferma. La squadra di Frank Vitucci da in questa fase l'impressione di aver smarrito la giusta lucidità, permettendo così al Besiktas di tirar su la testa e tornare a stretto contatto (39-33 al 17'). Un sottomano di Brown, 5 ravvicinati di Banks e una tripla di Thompson fanno 59-46 al 25', nel momento in cui i biancaz-zurri sono tornati a chiudere l'ombrello nella propria metà campo. Soprattutto i pugliesi dimostrano maggiore organizzazione. All'ultimo quarto Brindisi ci arriva con undici lunghezze di vantaggio (61-50), un tesoretto che viene ampliato con una conclusione in avvicinamento a testa di Stone e Thompson e un contropiede di Martin che, in avvio di ultima frazione, val- gono il +17 (67-50), prima che un appoggio al tabellone e una tripla di Campogrande facciano 74-56 al 33'30". Di fatto mandando in archivio (e con largo anticipo) la contesa. (È) RIPRODUZIONE RISERVATA BRINDISI 84 BESIKTAS 72 19-13,41-35,61-50 Happy Casa Brindisi: Brown 10 (5/9 da 2), Campogrande 16 (2/3,4/4), Radosavl-jevic 9 (4/5, 0/3), Thompson 11 (4/5,1/1), Zanelli 3 (0/1,1/2), Banks 9 (3/3,1/4), Ga-spardrj 4 (2/3, 0/1), lannuzzi (0/1 da 2), Ikangi, Martin 8 (4/6, 0/1), Stone 14 (3/5, 2/6). N.e.: Cattapan. ALI. Vitucci. Besiktas: Utku (0/1 da 2), Djurisic 11 (4/7, 1/3), McKissic 22 (5/8, 2/5), Turgut (0/1 da 3), Yildizli 4 (1/3,0/1), Akpinar 2 (1/3 da 2), Geyik, Gotcher 22 (5/7, 4/8), McAdoo 5 (2/3 da 2), Savas. N.e.: Gondur. Ali. Iva-novic. Arbitri: Kozlovskis (Lettonia), Vitkau-skas (Lituania), Velikov (Bulgaria). Luca Campogrande e in basso Adrian Banks (Foto di Max Frigione) £3 Quotìdiafio *^ L'Esercito: da evacuare in 50mila