La Dinamo "europea" viaggia a cento all'ora I sassaresi hanno raggiunto in vetta al girone Ankara, ieri ko contro Manresa Tra sabato e martedì la squadra di Pozzecco ha mostrato un attacco bomba di Andrea Sini » SASSARI Un blitz esterno per raccogliere conferme, mantenere alti i giri del motore, ma anche per fare un salto in avanti in classifica. La bella vittoria di martedì sera sul campo del Polski Cukier Torun ha permesso alla Dinamo di puntellare il percorso verso i playoff della Fiba Champions League. La strada è ancora lunga, con la competizione che non è arrivata neppure a un terzo del percorso, ma tre vittorie in quattro partite consentono ai sassaresi di coach Gianmarco Pozzecco di collocarsi in vetta al gruppo A: i risultati di ieri, in particolare la prima sconfitta per Ankara, in casa del Baxi Manresa, hanno permesso ai sassaresi di raggiungere i turchi. Al comando, con 3 vittorie in 4 gare, ora ci sono dunque Dinamo, Ankara e gli stessi catalani del Manresa. Il regolamento prevede che a passare il turno siano le prime quattro squadre di ciascun girone, mentre per le altre quattro non ci saia alcun "ripescaggio" nellaEurope Cup. Con ormai 7 anni di esperienza nelle coppe europee alle spalle, in casa Banco di Sai-degna tutti conoscono bene il valore di una vittoria esterna, anche e soprattutto per ragioni logistiche: i viaggi massacranti ai quali i giocatori vengono sottoposti (si arriva a prendere 6 aerei complessivamente per una sola trasferta, e per individui molto più alti della media non è esattamente un comodo viaggiare), difficilmente consentono alla squadra di presentarsi in campo nelle migliori condizioni. Per la stessa ragione, è fondamentale conservare il fattore campo: la qualificazione si costruisce tra le mina amiche, insomma, ma i successi lontano da casa hanno un peso specifico altissimo. Sul parquet di Torun la Dinamo ha confermato di essere in grado di giocare ad almeno due velocità: da un lato ha raccolto e stravinto la sfida a fare canesuo proposta dalla squadra polacca. Dall'altro hanno costruito il parziale decisivo nel momento in cui si sono decisi ad aumentare l'intensità difensiva. Considerati anche i risultati delle partite giocate a inizio stagione, la Dinamo sembra insomma in grado di vincere sia con punteggi alti che in situazioni realizzative leggermente al di sotto della media. Nel frattempo, comunque la Dinamo si è abbonata a quota 100 punti, andando in tripla cifra per due volte nel giro di pochi giorni: i 113 segnati a Torun, un record per la gestione Pozzecco, seguono i 108 inflitti alla VirUis Roma sabato sera. Siamo solo ai primi di novembre, ma la strada presa sembra davvero buona. Il gruppo biancoblù già al lavoro con il morale alle stelle La parola d'ordine è: rifiatare. Ne ha assoluto bisogno, il Banco di Sardegna, che ieri nel tardo pomeriggio ha rimesso piede a Sassari dopo un'altra trasferta infinita. Come già due settimane fa per il match giocato ad Ankara, per la seconda trasferta di Champions League i ragazzi di coach Pozzecco hanno trascorso molto più tempo in viaggio che non a Torun. Se non altro il morale di Marco Spissu e compagni è altissimo, e siccome l'appetito vien mangiando ora nel mirino c'è già la trasfertadi domenica in casa della Reyer Venezia. Oggi dunque di nuovo tutti in campo. Nel frattempo, la Lega basket ha ufficializzato le variazioni di orario per quanto riguarda l'lla e la 12a giornata della serie A: Dinamo-Brescia, il primo dicembre, si giocherà alle 18, mentre il match Brindisi-Dinamo, in programma il giorno dell'Immacolata, inizierà alle 17. BASKETBALL CHAMPIONS v>jCZK/ LEAGUE /rs 4a GIORNATA TORUN-DINAMO 95-113 CLASSIFICA Turk Telekom Manresa DINAMO Strasburgo pt 13 novembre: Turk Telekom-Ostenda; Dinamo-Strasburgo; Holon-Manresa Curtis Jerrells e compagni hanno dimostrato di essere in grado di dominare in partite col punteggio alto ma anche di sapere difendere duro Sopra, l'ala americana Dwayne Evans. A destra Curtis Jerrells