« Ora è il momento di accelerare » Il coach della Carpegna Prosciutto alla viglia di Trento incorona Chapman: «È lui il leader della squadra» pò senza vedere la palla per 4-5 volte si tende ad uscire dalla partita. È un problema di squadra, dobbiamo essere più bravi a coinvolgere tutti». Sempre più leader Clint Chapman: «Ha messo la sua esperienza al servizio di tutti, per cui ci sta aiutando ed è sempre molto positivo. In più è bello da vedere il duello con Eboua, che non si tira mai indietro, nemmeno in allenamento: ci sono scintille positive, che servono per aumentare la nostra fisicità». Monica Generali La partita dell'ex «Blackmon è acceso, attenzione a non farlo infiammare» Coach Perego sprona i suoi per la serata che può sbloccarli BASKET Una settimana non semplice per Federico Perego e i suoi ragazzi, chiamati alla partita della svolta, domani sera contro Trento: «La squadra continua a lavorare e i miglioramenti si vedono, chiaro che ora dobbiamo accelerare questo processo di crescita per poter essere competitivi». Di fronte si troveranno una squadra cinica, reduce dall'impresa in Eu-roCup: «Hanno vinto una partita molto importante a Istanbul, dimostrando grande piglio soprattutto nel secondo tempo, ma a noi poco cambia chi abbiamo di fronte perché sentiamo l'esigenza di vincere la nostra prima partita e proveremo a fare di tutto perché questo accada. Finora non siamo stati abbastanza bravi, però non ci sono alternative, se non quella di andare avanti e non mollare». I miglioramenti in difesa si sono visti, ma ci sono ancora troppi black-out da evitare: «Quello che c'è stato contro Treviso all'inizio del terzo quarto è stato abbastanza scioccante - continua Perego - perché veniva- mo da una prima parte di partita positiva: 3 minuti hanno condizionato tutto e riaprire la partita non è bastato. Dobbiamo imparare ad evitare questi momenti, soprattutto diventare cinici e bravi a fermare gli avversari perché quando arriva il momento decisivo bisogna alzare il livello». Trento viene da una settimana di riposo in campionato e con ogni probabilità ritroverà Gentile, out nel match di Istanbul per un problema alla coscia: «Ha grande talento, quando manca un giocatore di quel tipo è chiaro che gli altri devono fare un passo in più: è quello che stiamo cercando noi da inizio anno». Ancora lontano il recupero di Tote, in casa Vuelle intanto si stanno studiando nuove soluzioni per far girare meglio la squadra: «È sempre difficile trovare gli equilibri quando le cose non stanno andando bene, stiamo ragionando per provare a cambiare qualcosa perché ci sarà bisogno di più costanza e rendimento». E sul momento di Pusi-ca, Drell e Thomas: «Siamo focalizzati sugli stranieri, ma è una cosa che succede a tutti giocatori: perché quando uno corre in cam- BASKET Secondo miglior realizzatore della scorsa stagione, James Blackmon sta viaggiando ad una media di 13 punti e 4 rimbalzi a partita. «Da lui ci aspettiamo grande motivazione nel cercare di fare una partita importante alla Vitrif rigo - è il commento di Perego, analizzando la sua ultima gara che lo ha visto protagonista in Europa con 11 punti nei 31 minuti giocati -. Sappiamo che è un giocatore di grande talento: a Istanbul si è vista tutta la sua capacità di accendersi. Quindi bisogna stare molto attenti a non farlo infiammare».