IL SORTEGGIO DEL TORNEO PREOLIMPICO Italia, avvio soft ma poi la Serbia L'Italbasket ritrova la Serbia sul suo cammino verso le Olimpiadi. Sorteggio favorevole...solo a metà per gli azzurri sulla strada verso Tokyo 2020: la Nazionale di Meo Sacchetti (foto) dovrà giocarsi in trasferta il pass per le Olimpiadi, con l'inserimento nel girone di Belgrado dove la corazzata balcanica (ora affidata ad Igor Kokoskov dopo le dimissioni di Sasha Djordjevic) sarà la testa di serie numero 1. L'urna di Mies ha determinato la formazione dei 4 raggruppamenti le cui vincenti completeranno il lotto delle 12 partecipanti al torneo di basket dei Giochi del prossimo anno. L'Italia, testa di serie numero 2, ha avuto un sorteggio morbido nella fase eliminatoria dove affronterà nuovamente Portorico (già battuto agli ultimi Mondiali) e Senegal. Le prime due del gironcino giocheranno semifinali e finali ad eliminazione diretta con le prime due del girone con Serbia, Repubblica Dominicana e Nuova Zelanda: cammino sulla carta morbido...almeno fino alla finalissima, che potrebbe riproporre riproporrà per la terza volta in quattro anni la potenziale sfida contro la corazzata di Teodosic e Bjelica, che aveva già chiuso il percorso dell'Italia ai quarti di finale degli Europei 2017 e stoppato le velleità azzurre verso i Giochi ai Mondiali di due mesi fa in Cina. Per interrompere un digiuno olimpico che dura dall'ormai lontanissimo 2004 servirà dunque una grande impresa per un'ltalbasket in caccia di novità in regia dopo il doppio passo indietro di Daniel Hackett e Luca Vitali (toccherà a Davide Moretti o a qualche novità dal campionato come i vari Spissu e De Nicolao?). Intanto Meo Sacchetti guarda con fiducia all'esitodel sorteggio. «La Serbia è la squadra più titolata fra quelle che non han-no avuto accesso diretto a Tokyo - così il et. azzurro commenta il sorteggio - Però nel nostro girone siamo i favoriti, non possiamo nasconderlo. Senegal e Portorico sono due Nazionali che abbiamo affrontato recentemente. Gli africani sono una squadra molto fisica. I portoricani, percome era cominciata l'ultima partita del Mondiale in Cina, potevano diventare il nostro peggior ricordo. Passiamo la prima fase, la semifinale e poi giochiamoci le nostre chance contro la Serbia. E la squadra favorita del nostro Pre Olimpico, e gioca in casa. Ma anche nel 2016 a Torino l'Italia era favorita...». % "!=|SS= L^js Sporti «Grazie Roma, ma ti batto»