« Vitelle e Cremona, mai gare facili » Carpegna prosciutto, l'ex capitano Gazzotti: «Pesaro campo ostico ma abbiamo bisogno di punti salvezza» corta nella zona calda, quindi non ci sono alternative se non continuare ad allenarsi bene. Le vittorie quando arriveranno...aiuteranno il morale». Pesaro in cerca della prima vittoria stagionale, Cremona invece viene da 3 successi consecutivi. Che partita ti aspetti? «Cremona a Pesaro non ha mai giocato gare semplici. È un campo difficile, non sappiamo chi dei loro infortunati riuscirà a recuperare quindi ci sono diverse incognite. Sono convinto che la prima vittoria arriverà, la mia speranza ovviamente è che non la trovino proprio contro di noi. È una squadra che, a parte nelle ultime due gare, ha messo in difficoltà i loro avversari. Per la Va-noli sarà una partita importante, perché vincerla significherebbe mettere un tassello in più per la salvezza». A inizio stagione eravate in cerca della giusta chimica di squadra. Ora come sta Cremona? «Con l'arrivo di Happ abbiamo trovato una buona quadra. Giochiamo meglio, gli stranieri si sono sbloccati. Ma non dobbiamo distrarci». E che momento stai passando tu? «Sto bene. Ora ho un po' meno spazio ma l'importante era riportare la squadra sul binario giusto. La stagione è ancora lunga e sono sicuro che in questo percorso ci sarà bisogno di tutti». Monica Generali Giulio Gazzotti ex capitano Vuelle ora in forza a Cremona BASKET Giulio Gazzotti, ala della Vanoli Cremona e un passato in bianco-rosso. Due stagioni (2015-16 e 2016-17), due salvezze, una delle quali conquistata da capitano. Che cosa ti è rimasto dell'esperienza pesarese? «Alcuni amici tifosi, con i quali ogni tanto mi scambio anche qualche battuta sui social. Per il resto la società, quindi Costa e Cioppi, ma in particolare Calbi-ni e Venerandi: con loro quando c'è occasione ci salutiamo sempre calorosamente». Hai guidato, da capitano, la squadra alla salvezza. Conquistata proprio contro Cremona, poi ripescata. Cosa deve fare un capitano in questi casi? «In quell'anno sembravamo spacciati poi alla fine siamo riusciti a vincere alcune partite e ci siamo salvati. Quella della Vuelle non è una situazione semplice, perché oltre alle sconfitte ci sono stati anche degli infortuni che hanno inciso sull'andamento della stagione. Per adesso le cose non stanno andando bene, l'unica cosa che bisogna fare in questi casi è cercare di pensare positivo perché la stagione è ancora molto lunga. La classifica è