Della Valle cuore reggiano «Una partita speciale» Il grande ex ora a Milano: «Per me non potrà mai essere una sfida normale Poeta e compagni sono imprevedibili: lotteranno fino alla fine per i play-off» blemi fisici, in particolare quelli di Gudaitis e Micov. Poi dovevamo assimilare un sistema di gioco completamente nuovo, quindi in serie A abbiamo perso un po' di punti per strada. Ora le cose vanno meglio». Quindi l'unica possibilità per la Grissin Bon di espugnare il Mediolanum Forum è quella che vi prendiate qualche pausa di troppo? «I ragazzi di Buscaglia, in realtà, hanno dimostrato di poter fare gare di altissima levatura e, a differenza nostra, hanno una settimana intera per preparare la sfida. Tuttavia saremo estremamente motivati perché non possiamo perdere troppo contatto con le prime posizioni». La sua opinione su Reggio? «Lotteranno sino al termine per le posizioni playoff. Reggio è indubbiamente più forte dell'anno scorso e ha una dote non da tutti: è squadra imprevedibile con giocatori che possono farti 20 punti dal nulla. In più sta crescendo tanto Simone Fontec-chio e ne sono molto contento,-è stato mio compagno di squadra a Milano e spero possa continuare sulla strada giusta dopo la bella prestazione contro Varese». Quali le chiavi tattiche della gara? «Reggio cercherà di toglierci fluidità di gioco e credo userà anche il suo atletismo. Noi paghiamo ancora un po' dazio, in termini di lucidità e continuità, al doppio impegno Eurolega-Se-rie A». Punta a diventare un top-player di EuroLega per segui- di Gabriele Gallo Comunque andrà la sua carriera, Amedeo Della Valle resterà per sempre uno dei giocatori più amati dai tifosi della Pallacanestro Reggiana. Diventato, in questa stagione, elemento cardine di Milano, è pronto a sfidare, domenica al Forum di Assa-go, la «sua» Reggio. Della Valle, affrontare la Grissin Bon per lei è ancora emotivamente pesante? «Sicuramente le incredibili emozioni e i forti sentimenti della stagione passata, specialmente la prima volta che sono tornato in via Guasco, sono irripetibili. Ma credo che, per tutto il resto della mia carriera, sarà sempre un match con un sapore diverso a livello emotivo». Di sicuro Reggio troverà un Della Valle diventato protagonista sia in serie A che in Euro-Lega. Cosa è cambiato? «Quest'anno il coach mi fa sentire importante, i compagni idem; e la fiducia è un fattore chiave per un giocatore. Di mio ci ho messo che ho continuato a lavorare duramente in palestra e che le cose che faccio in allenamento riesco a tradurle nel modo giusto anche in partita. Se ti alleni in un contesto perfetto, con intensità e qualità costanti, è ancora più facile riuscirci». Milano dà l'impressione, quando decide di mettersi a giocare sul serio, di non dare scampo a nessuno, è d'accordo? PROTAGONISTA «lo come Nielli nell'Nba? Per ora penso solo a migliorare e a fare bene nel mio club» «Certamente stiamo crescendo; siamo partiti con qualche difficoltà a causa di diversi prò- re le orme del reggiano Melli in Nba? «A questo punto del mio percorso io punto soprattutto a essere un giocatore importante per il mio team, con la giusta continuità, per tutta la stagione. Con l'obiettivo di continuare a progredire. Col duro lavoro, l'impegno e la passione ho smentito tanti critici. Dove arriverò lo dirà il tempo». m RIPRODUZIONE RISERVATA