«La Virtus è tosta, lo scudetto possibile» Le certezze di Gamble: «Ma la prima finale si chiama Cantù. Dobbiamo proseguire con La grinta di Julian Gamble, quinto rimbalzista del campionato (Ciamillo) di Massimo Sei Ieri tirare la fila, continuando sulla Con i suoi 7.4 rimbalzi a partita, Julian Gamble è il quinto rimbalzista nel campionato di serie A. Un bell'andare per una Virtus che al momento è l'unica imbattuta dell'intero campionato. «Non sono sorpreso né delle mie prestazioni, né di quelle della squadra. Abbiamo lavorato duro fin dal primo giorno del raduno estivo e anche se coach Sasha Djordjevic non era con noi si respirava un grande affiatamento tra lui e il suo staff. Quando è arrivato ha iniziato a L'OMAGGIO A TEODOSIO «Non è solo il più forte con il quale abbia mai giocato. E' pure quello che fa rendere al meglio tutti i compagni: unico» strada che abbiamo tracciato. Questo duro lavoro è alla base delle mie prestazioni e di quelle miei compagni». Crede che la V nera possa vincere il campionato? lo spirito che ci ha trasmesso coach Djordjevic» «Assolutamente sì, a patto che non lasci la strada che ha intrapreso fino a qui. In questo momento la nostra finale scudetto si chiama Cantù e dobbiamo pensare solo a questo perché non ci sono partite più importanti. Con giocatori come Stefan Markovic e Milos Teodosio siamo molto forti, con il lavoro e la concentrazione dobbiamo fare il resto». Qual è il suo giudizio sulla serie A italiana? «Molto competitiva, come dimostra il fatto che molte partite le abbiamo vinte nel finale. Questo è il motivo per cui non dobbiamo guardare lontano, ma fare un passo alla volta con i piedi ben piantati per terra. Non ci sono partite scontate e questo significa che tutte vanno preparate con grande attenzione». La società vuole andare in finale di EuroCup e, così, conquistare un pass per l'Eurolega. Cosa ne pensa? «Abbiamo fatto un po' meno bene rispetto al campionato e questo dipende anche dal fatto che il livello è più alto. Per questo dobbiamo essere ancora più pronti e concentrati perché poi gli avversari cambiano e le difficoltà aumentano. La squadra è stata comunque costruita per tagliare anche quel traguardo». Milos Teodosio è il compagno più forte con cui abbia mai giocato? «Senza alcun dubbio la risposta è sì. Non è solo bravo a giocatore singolarmente, mi sento di dire che è ancora più bravo nel far giocar bene la squadra. Ti dà consigli in allenamento e in partita e fa cose che ti rendono la vita molto più facile e non mi riferisco solo ai canestri che realizza». Le piace Bologna? «Tantissimo, è una città molto accogliente, dove c'è tanta pas- sione da parte della gente. Le due cose viaggiano insieme e la rendono una città ideale per un giocatore di pallacanestro. Il cibo poi è fantastico, soprattutto la pasta». Tagliatelle o tortellini? «I tortellini sono incredibili. Un piatto che non riesci a raccontare e questo non è solo il mio giudizio, tutte le persone che li hanno provati per la prima volta dicono che non esiste un piatto migliore al mondo». Chi vince il derby di Natale? «Lo scoprirete presto». © RIPRODUZIONE RISERVATA IL BLACK FRIDAY Prezzi scontati per la sfida contro Patrasso La Virtus partecipa al Black Friday mettendo in vendita a un prezzo scontato i biglietti per la gara con Patrasso, incontro che si disputerà mercoledì 11 dicembre al PalaDozza e che mette in palio il primo posto nel girone A. Chi se lo accaparra avrà una vita un po' più semplice nella top 16 di EuroCup, tenendo presente che accedono a questa seconda fase le migliori 16 squadre. Lo sconto è utilizzabile solo da chi acquista i biglietti utilizzando il circuito online Vivaticket, ma la convenienza è di tutto rispetto, dato che il prezzo è dimezzato. Nel frattempo la squadra si sta allenando al completo in previsione della gara di domenica, quando al PalaFiera arriverà Cantù per la undicesima giornata. Si tratta di un impegno importante dato che nel turno precedente la squadra ha riposato e sul campo si vedrà se questo è stato un vantaggio o uno svantaggio per la truppa allenata da Djordjevic.