Ok all'accordo: PallTrieste per tre anni sarà Allianz Allianz Trieste. Per i prossimi tre anni. Il colosso assicurati- ma del basket italiano. Nell'immagine, da sinistra De Ve-vo dà il proprio nome alla Pallacanestro Trieste come main scovi, Ghiacci, Petrucci e Dipiazza. Foto di Francesco Bruni sponsor. Un segnale fortissimo che ha già scosso il panora- DEGRASSI / ALLE PAG. 44 E 45 GLI OSPITI ECCELLENTI Petrucci e Bianchi: «Un grande colpo per il movimento» Il presidente della Federazione e quello della Lega presenti «Un orgoglio per Trieste, questa piazza lo merita» Raffaele Baldini Lorenzo Gatto TRIESTE. L'ingresso di Allianz nel mondo della pallacanestro italiana ha "scomodato" i vertici nazionali. Gianni Petrucci ed Egidio Bianchi, ri- spettivamente presidente della Federazione e della Lega Basket, non hanno voluto mancare alla presentazione di uno sponsor che, con il suo prestigio internazionale, porta positività a tutta la pallacanestro italiana. «Sono felice per Trieste -ha sottolineato Petrucci- ma di riflesso gioisco per i riflessi che questo ingresso può portare a tutto il movimento. Non siamo il calcio, dobbiamo ritagliarci il nostro spazio ed è chiaro che il segnale che un colosso come Allianz può portare diventa fondamentale per dare visibilità al nostro sport» Felice per il movimento ma anche per Trieste alla quale il presidente ha voluto fare i complimenti. «A Mario Ghiacci devo dire che è stato davvero bravo - ha sottolineato il presidente federale -Trieste rappresenta uno dei caposaldi della pallacanestro italiana con una storia lunga e gloriosa unita a una forte presenza nel tessuto cittadino. Quando va male porta 5000 persone al palasport e questo dato è qualcosa che rende questa piazza unica e speciale nel contesto nazionale . Non era facile reagire alla crisi societaria dello scorso anno: con orgoglio e professionalità la Pallacanestro Trieste ha saputo farlo e considero altamente encomiabile lo sforzo che è stato profuso e la capacità di coinvolgere uno sponsor importante come Allianz per dare solidità e un futuro al basket della città». Il presidente della Lega Basket Egidio Bianchi è l'altra presenza illustre alla presentazione del mairi sponsor Allianz. Il suo commento di apertura è accompagnato da un sorriso a 32 denti: «L'ingresso di un nome così importante nel panorama economico nazionale ed internazionale non è solo un motivo di orgoglio per la pallacanestro triestina, ma un segno di speranza per tutto il movimento. Quando realtà di questo cabotaggio supportano il basket, generano un moto spontaneo di emulazione che non può che dare vantaggi a tutti». Tutto questo in un periodo molto caldo mediaticamente parlando, con la Lba al tavolo della trattativa per quello che concerne i diritti Tv: «Premettendo che l'argomento è gestione dell'assemblea di Lega, siamo a buon punto per traghettare le trasmissioni delle partite della massima serie sotto l'egida della Lba. Questo potete immaginare quanto possa essere vantaggioso per noi, oltre che fruttuoso con marchi economici interessati come Allianz, Armani, Segafredo». Quale suggerimento il presidente della Lega Basket si sente di dare a sponsor così importanti che supportano uno sport popolare come la pallacanestro? «Parlando di Trieste ci poniamo ad un gradino superiore, in quanto piazza dotata di un impianto di alto livello, altrimenti direi sicuramente di investire nell'ammodernamento delle arene. Facendo un discorso invece più ampio, il mio consiglio è quello di perseguire la pianificazione di un progetto, di un'idea sportiva virtuosa. Dobbiamo uscire dal contesto dell'assistenzialismo in cui vengono consumati dei danari a fondo perduto. Bisogna trovare un motivo valido, passando per la territorialità come Allianz ha fatto con Trieste, oppure per sensate gestioni aziendali». GLI INTERVENTI © Fedriga: «Il territorio sa fare sistema» Il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga: «Ringrazio Allianz per il fondamentale contributo offerto a Trieste. Oggi non si celebra solo il matrimonio tra un'azienda e una società sportiva ma, ben di più, si rende merito alla capacità di un territorio di fare sistema e di individuare obiettivi comuni su cui orientare il lavoro». o Dipiazza: «Impegno e professionalità» Il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza: «Impegno, sacrificio, serietà e professionalità. Questi caratteri distintivi che fanno parte del Dna sia della Pallacanestro Trieste sia di Allianz sonoin punti di forza di questa importante partnership che oggi si rafforza ulteriormente. E il Comune è vicino a entrambe». 99- La firma dell'accordo tra Devescovi e Ghiacci Foto Bruni