BASKET SERIE A Allianz, la spinta dello sponsor per Trieste contro Treviso Galvanizzata dal nuovo sponsor, Trieste oggi alle 17 all'Allianz Dome affronta la De'Longhi Treviso. GATTO/A PAG. 46 La nuove maglie con lo sponsor BASKET Allianz, il derby contro la De'Longhi per festeggiare il nuovo sponsor Appuntamento alle 17; biancorossi senza però Fernandez e con un occhio anche al mercato Lorenzo Gatto TRIESTE. «Vi aspettiamo all'Allianz Dome nel match casalingo contro la De' Longhi. Sarà una partita difficile, impegnativa, nella quale combatteremo come leoni: sarà bellissimo essere tutti assieme a festeggiare il nostro nuovo sponsor, cominciando così il nostro futuro: venite ad abbracciare la squadra». All'indomani della presentazione del nuovo sponsor, Mario Ghiacci chiama a raccolta il popolo della Pallacanestro Trieste. Con la spinta motivazionale di uno sponsor ambizioso e quella emotiva di un pubblico pronto a riempire l'Allianz Dome, Trieste affronta Treviso (palla a due alle 17, diretta su Euro-sport 2) in una sfida che travalica il semplice significato del derby. LA CLASSIFICA Reduce da quattro sconfitte consecutive, costretta a fare i conti con una classifica fattasi, giornata dopo giornata, sempre più severa, la formazione di Dalmasson è chiamata a reagire per dare un segnale importante ai suoi tifosi. Battere la De'Longhi, dimostra- re di potersi buttare alle spalle il periodo negativo è fondamentale in un momento del campionato in cui la squadra sembra aver smarrito la sua identità. L'arrivo del nuovo sponsor, l'iniezione di entusiasmo e fiducia che la presentazione di venerdì nella sede di Allianz ha garantito, possono essere una spinta per ripartire ma la risposta più importante deve arrivare dal campo. IL LOBITO Assente Fernandez, saranno dunque i giocatori di maggior esperienza a dover guidare un gruppo in questo momento alla ricerca di certezze. Peric, Cavaliero e Jones sono chiamati ad accendere la luce e segnare la strada ai compagni di squadra: da Elmore e Justi-ce, Coranica e Strautins, Da Ros, Mitchell e Cooke deve arrivare quella scintilla che nelle ultime giornate è mancata. MERCATO L'assenza di Fernandez, probabilmente costretto a fermarsi per un periodo di almeno due settimane, costringe la società ad accelerare i tempi sul mercato. Se ne riDarlerà da domani ma, contestualmente alla preparazione del match contro la De'Longhi, si sta lavorando sulla possibile definizione dell'accordo per portare in biancorosso il nuovo play-maker. Il nome di Mike Green non è l'unico sul taccuino di coach e presidente ma certo, viste le caratteristiche del giocatore e un identikit che sembra studiato ad hoc per soddisfare le esigenze dello staff tecnico (un leader, capace di tenere la squadra con l'ultimo tiro nelle ma- nij rimane m questo momento il nome più spendibile. TEDDY BEAR È oggi atteso, come sempre in un match che accende la grande rivalità tra due piazze storiche, il pubblico delle grandi occasioni. Tifosi invitati a presentarsi al palazzo con un peluche per un nuovo Teddy bear toss. Al primo canestro segnato (non valgono i liberi) i peluche saranno lanciati in campo per essere regalati ai bambini bisognosi.  ?bYN!'.:r:L!AL!'.:i.if:llJIHIIÌII-;i.;Li-:v/..ll LA GIORNATA Peric è chiamato a guidare il gruppo contro la De'Longhi Treviso Intanto Pistoia riceve la Reyer e Pesaro ospita Cremona PROGRAMMA: Openjobmetis Varese-Virtus Roma, Allianz Trieste-De'Longhi Treviso, OriO-ra Pistoia-Reyer Venezia, Banco Sardegna Sassari-Germani Brescia, Armani Milano-Grissin Bon Reggio Emilia, Carpegna Pe-saro-Vanoli Cremona, Segafre-do Bologna-San Bernardo Cantù. CLASSIFICA: Segafredo Bo 18 punti; HappyCasa Br 14, Germani Bs, Pompea Bo, Armani Mi e Banco Sardegna Ss 12; De'Longhi Tv, Reyer Ve, Grissin Bon Re, Virtus Rm e Vanoli Cr 10; Openjobmetis Va e Dolomiti Tn 8, San Bernardo Cantù 6, OriOra Pt e Allianz Ts4; Carpegna Pesaro 0. ALLIANZ TRIESTE PANCHINA CAVALIERI] CORONICA STRAUTINS DAROS COOKE JANELIDZE ARNALDO ALLENATORE Dalmasson ALLIANZ DOME, 17.30 ELMORE I JUSTICE JONES PERIC MITCHELL NIKOLIC LOGAN ALVITI FOTU TESSITORI DE' LONGHI TREVISO PANCHINA COOKE SEVERINI UGLIETTI PARKS CHILLO ALLENATORE Menetti ARBITRI: Mariolini, Bongiomi, Boninsegna GLI AVVERSARI Treviso alle prese con gli infortuni EperParks è un gran ritorno TRIESTE. Sarà una De' Longhi tutta da scoprire quella che si appresta ad affrontare il derby contro Trieste. Difficile stabilire chi sarà presente sul parquet dell'Al-lianz Dome, Treviso deciderà in extremis la formazione da schierare. «Abbiamo vissuto una settimana difficile a causa degli infortuni -racconta il tecnico Menetti -. Imbrò ha avuto un problema al piede che verrà valutato nei prossimi giorni ma posso già dire che non ci sarà. Tessitori, invece, si è sì allenato a parte ma conto di averlo a disposizione. Da valutare, invece, ci sono Cooke e Logan. Cooke, do- po i problemi avuti la settimana scorsa, è tornato ad allenarsi per cui valutiamo la possibilità di impiegarlo. Logan ha problemi a una caviglia dovuti ad uno scontro contro Jefferson ed è oggettivamente in dubbio». Menetti si dice però soddisfatto del lavoro svolto nel corso della settimana. «Ci siamo allenati molto bene - confida il tecnico nativo di Palmanova - e ho visto una squadra molto concentrata sul lavoro svolto. Dopo la prima vittoria in trasferta ottenuta la scorsa settimana a Roma non ho avuto segnali di appagamento e, sinceramente, sentire la pancia piena dopo appena dieci giornate di campionato sarebbe ridicolo. E vero, potrebbero mancarci tre guardie sulle cinque a nostra disposizione ma questo non cambierà in ogni caso il nostro approccio alla partita». Su Trieste, sulla vigilia di un'avversaria motivata a conquistare due punti fondamentali per la sua classifica, chiaro il pensiero di Menetti: «Troveremo sulla nostra strada una squadra arrabbiata, che sta vivendo un momento difficile ed è reduce da quattro sconfitte consecutive. Le voci di mercato, il possibile cambio di qualche giocatore motive- rà il gruppo. Dovremo essere bravi a non far trovare il giusto ritmo alla formazione di Dalmasson mettendo in campo la giusta attenzione: con una buona cattiveria agonistica potremo fare un'ottima prestazione». Un flash finale sul ritorno di Parks all'Allianz Dome, che Jordan ha frequentato dal 2015 al 2017. Conclude Menetti: «Non gli mancano di certo le motivazioni, come non gli son mai mancate nelle partite precedenti, sono sicuro però che metterà in campo il 110% come ha sempre fatto per aiutare la squadra».  L.G.