BASKET» SERIE A La Dinamo vuole riprendere a correre Alle 18 al PalaSerradimigni lo scontro diretto con la Germani Brescia degli ex Esposito, Baioni e Sacchetti di Andrea Sini » SASSARI Correre come una gazzella, ma soprattutto giocare da Dinamo, col cuore e senza paura. Arriva la Leonessa Brescia, al palazzetto, e la truppa di Gian-marco Pozzecco punta a rifarsi immediatamente dopo la sconfitta di sette giorni fa in casa dell'Olimpia Milano. Aria da Final Eight. L'undicesi-ma giornata del campionato di serie A mette di fronte due delle squadre più belle e continue di questa prima parte di stagione, entrambe protagoniste in Italia e in Europa, entrambe decise a fare un importante passo avanti in chiave Final Eight. Insieme alla Happy Casa Brindisi, Sassari e Brescia sono senza dubbio le migliori squadre del campionato tra quelle che hanno un budget a una cifra. I due team al momento sono appaiati al terzo posto a quota 12 punti, anche se i lombardi devono ancora riposare. Slinding doors. Alle 18 sul parquet del PalaSerradimigni sarà dunque battaglia vera, anche perché ad accompagnare il confronto sul campo ci sono altri grandi motivi di interesse. Innanzitutto il faccia a faccia tra gli allenatori: da una parte Gianmarco Pozzecco, dall'altra Vincenzo Esposito. Entrambi ex grandi giocatori, entrambi hanno lasciato un segno importante alla Fortitudo Bologna. Con il dettaglio - tutt'altro che secondario - che i due sono stati protagonisti di quell'incredibile passaggio da sliding doors lo scorso febbraio: quando Esposito ha improvvisamente presentato le dimissioni da coach della Dinamo, stracciando un contratto biennale, al suo posto è arrivato proprio Pozzecco, che ha dato il via alla grande cavalcata dei biancoblù della seconda parte di stagione. Per il coach campano, che ha abitato a Sassari sino a giugno, sarà la prima volta davanti ai suoi ex tifosi. Gradito ritorno anche per l'assistente Giacomo Baioni, a Sassari nel 2016-'17, e per Brian Sacchetti, tra i recordman assoluti di presenze in biancoblù. Solidità e profondità. Entrambe le squadre arrivano da una settimana insolitamente priva di impegni ufficiali, dato che sia la Champions League che l'Eurocup hanno osservato un turno di riposo. La caratteristica comune alle due squadre è la profondità del roster, con la differenza rappresentata dall'utilizzo effettivo degli uomini: Pozzecco ruota solita- mente 8 uomini in campionato e 9 in Europa, mentre Esposito va regolarmente a pescare nel fondo della panchina, tenendo "vivi" regolarmente dieci uomini. Per l'impegno di questo pomeriggio Brescia dovrà però fare a meno per infortunio di una pedina importante come Ken Horton, elemento da oltre 13 punti e 5,8 rimbalzi a partita, con il 42,6% da 3. Ma da Ladsdowne a David Moss, da Cain ad Abass, da Luca Vitali a Laquintana, passando per Zerini, Warner e Sacchetti, la Leonessa ha tutto per provaie a fare il colpo anche in un fortino come il PalaSerradimigni. Hanno detto. «È stata una settimana particolare per entrambe le squadre - ha detto l'assi-stant coach del Banco, Edoardo Casalone -, avere tutta la settimana per poter lavorare è positivo, ma può essere un'arma a doppio taglio. Quindi servirà la massima attenzione». «Tra le chiavi della partita -ha sottolineato Matteo Cotelli, secondo assistente di Esposito - ci sarà certamente il controllo dei ritmi di gioco: Sassari riesce ad alzare i giri del motore, giocando una pallacanestro frizzante e in velocità, quindi noi dovremo essere bravi a controllare i tempi della gara». Coach Pozzecco e i giocatori della panchina applaudono un canestro di Michele Vitali GLI AVVERSARI Brian avverte i compagni: «Servirà grande attenzione» » SASSARI L'emozione della prima volta si è consumata durante la sfida di due stagioni fa, ma per Brian Sacchetti quella contro la Dinamo non sarà mai una partita come le altre. «Per me è una di quelle partite che contano molto - dice l'ala della Germani, che ha indossato la maglia del Banco di Sardegna dal 2010 al 2017, conquistando uno scudetto, una Supercop-pa e due coppe Italia -. Sarà bello rivedere tanti amici con i quali ho vissuto sette anni molto intensi ed è sempre emozionante tornare a casa, perché di fatto la Sardegna è ormai casa mia. Tuttavia, come dico ogni anno, le emozioni rimangono confinate al pre partita: durante il match penserò solo alla Leonessa e come portale a casa la vittoria». La Leonessa sembra avere grande rispetto nei confronti della squadra di coach Gian-marco Pozzecco. «Ci attende una partita molto complicata - dice ancora Sacchetti iunior -, soprattutto perché la Dinamo in casa ha dimostrato di essere una corazzata. È una squadra che gioca con fiducia e tutti i giocatori sono ben inseriti in un sistema particolare. Sono attrezzati in ogni reparto e giocano praticamente a memoria, sbagliando pochissime scelte nell'arco dei 40'. Dovremo affrontare i nosui av- versari con attenzione ma anche con tanta faccia tosta, sapendo di dover dare qualcosa in più per portare a casa i due punti». La gara del PalaSerradimigni arriva al tennine di una settimana particolare per entrambe le squadre, che non hanno affrontato l'impegno infrasettimanale in coppa. «Finora mai avevamo avuto così tanto tempo per preparare una partita -sottolinea il numero 41 della Germani -. È stato piacevole avere due giorni di riposo, ma noi siamo giocatori di pallacanestro e viviamo per giocale, anche 3 partite a settimana. Non vediamo l'ora di tornare in campo». Brian Sacchetti parla con Stefano Gentile durante la sfida dello scorso anno COSI IN CAMPO PalaSerradimigni - Ore 18 ¦ Diretta tv: Eurosport Player DINAMO SASSARI EU JERRELS Allenatore POZZECCO GERMANI BRESCIA ZERINI H WARNER II GAIN VITALI O LAOUINTANA D LANSDOWNE H PALCO' El GUARIGUA [E] HORTON EH MOSSgg SACCHETTI EH Trento-Brindisi 11a GIORNATA 30 nov-1 die 78-67 Oggi Varese-Roma ore 12,00 Trieste-Treviso ore 17,00 abass H Pistoia-Venezia ore 17,30 Dinamo-Brescia Milano-Reggio Emilia Pesaro-Cremona V. Boiogna-Cantù ore 18,00 "ore 18,30 "ore 20,15 ore 20,30 Allenatore ESPOSITO BEGNIS, BARTOLI, CAPOTORTO IN TV Eurosport 2 RaiSport Hd Tutte le partite in streaming su Eurosport Player LA CLASSIFICA: Virtus Bologna 18; Brindisi 14; Dinamo, Brescia, Fortitudo Bologna e Milano 12; Reggio Emilia, Cremona, Venezia, Treviso, Trento e Roma 10; Varese 8; Cantù 6; Trieste e Pistoia 4, Pesaro 0.