CI VUOLE L'IMPRESA Grissin Bon al Forum contro Milano L'Olimpia è una corazzata Ma in campionato il cammino della squadra di Messina è un po' zoppicante Atletismo e intensità dovranno essere le armi di Poeta e compagni di Gabriele Gallo Alla «Scala» del basket, contro la regina della pallacanestro italiana. E potrebbe già bastare per definire alquanto ostico l'impegno che attende oggi la Grissin Bon, settima in classifica a quota 10 punti, al cospetto dell'Olimpia Milano che mostra fiera dal soffitto del Mediola-num Forum i suoi 28 scudetti e le 3 Coppe dei Campioni (o Eu-roLega come si chiama oggi). Perdipiù, per quanto in campionato sinora il cammino della truppa di uno dei migliori coach al mondo, Ettore Messina, sia stato un po' zoppicante (6 vittorie, una in più di Reggio, e quattro sconfitte) l'organico allestito dal management meneghino è sicuramente il più forte dell'era Armani. E lo si è visto soprattutto in Europa dove l'AX viaggia 4 punti sotto la capolista Efes, finalista nell'edizione 2018/2019, nonostante le due sconfitte consecutive, l'ultima delle quali l'altro ieri sul difficile campo dell Olympiacos. Indipendentemente quindi dal turn-over che Messina valuterà L'ANALISI Attenzione al grande ex Della Valle Johnson-Odom deve dare di più Simone Fontecchio: oggi al Forum ritrova la 'sua' Milano di attuare le «scarpette rosse» metteranno in campo contro la truppa di Buscaglia, che oggi festeggia le sue prime 200 partite da capoallenatore in serie A, una vera e propria corazzata. Su cui brandeggia quest'anno, con discreta efficacia sia nello Stivale che sul continente, il cannone di Amedeo Della Valle; ex tra i più amati della Pallacanestro Reggiana anche perchè tra i principali protagonisti dell'epopea biancorossa tra il 2014 e il 2018. Alla potenza milanese capitan Poeta e compagni cercheranno di opporre tutta la loro intensità e una buona dose di atletismo che, se ben indirizzato e messo sul parquet con continuità, qualche difficoltà all'Olimpia può crearla. Specie considerando che Milano ha mostrato qualche tentennamento a livello fisi- Così in campo AX ARMANI MILANO GRISSIN BON REGGIO EMILIA ; Carmelo Lo Guzzo Denny Borgioni Dario Morelli Mediolanum Forum Assago, ore 18,30 Panchina AX ARMANI MILANO ALI. Ettore Messina 1 Mack 6 Biligha 9 Moraschini 20Cinciarini 23 Burns 32 Brooks 00Della Valle Panchina GRISSIN BON Ali. Maurizio Buscaglia 5 Pardon 7 Candì 8 Poeta 9 Vojvoda 10 Infante 33 Cipolla 35 Diouf WSCOU 5W\C0M ^- -OOOW co nel gestire il doppio impegno tra serie A e Eurolega. La Grissin Bon si presenta all'appuntamento reduce dalla corroborante vittoria casalinga su Varese e da una settimana di buoni allenamenti. Tuttavia in trasferta ha viaggiato spesso a corrente alternata ottenendo sinora due soli successi, con Cantù, alla terza di campionato, e il 27 ottobre scorso contro il fanalino di coda, e tuttora a zero punti, Pesaro. Centrare il tris stagionale al Mediolanum Forum (i biancorossi non lo espugnano da 7 anni) avrebbe quindi un valore che andrebbe al di là dei sin- goli due punti, comunque importanti. E oltretutto permetterebbe ai ragazzi di Buscaglia di agganciare i milanesi in classifica. Per tentare l'impresa però ancora una volta Reggio non potrà contare al 100% sul suo faro in cabina di regia: Gal Mekel. Il playmaker israeliano infatti si è allenato ancora a scartamento ridotto e, come ammesso da Buscaglia, è ancora lontano dal top della condizione fisica. Per Reggio oggettivamente un limite. Tuttavia la Grissin Bon dovrebbe poter contare sul fattore Si- mone Fontecchio apparso in netta crescita nelle ultime uscite e che con Milano ha certamente il dente un po' avvelenato dopo gli anni trascorsi all'ombra del Duomo senza riuscire ad essere impattante come avrebbe voluto. Questo in attesa di rivedere il miglior Johnson-Odom, che in gare di alto livello come quella odierna deve dimostrare di essere la testa d'ariete dell'attacco biancorosso, con il suo talento e le sue giocate che possono spostare l'asse del match. @ RIPRODUZIONE RISERVATA