Cremona stana il fanalino di coda Pesaro PESARO PESARO: Barford 15, Drell, Mussini 11, Pusica 2, Miaschi 2, Eboua 11, Alessandrini ne. Basso ne, Thomas 10, Zanotti 8, Chapman 4, Tote ne. AH: Perego. CREMONA: Saunders 16, Mathews 11, Zanotti ne, Sanguinetti, Gazzotti ne, Ruzzier 11, Sobin 6, De Vico 3, Happ 12, Stojanovic 6, Palmi 5, Akele 4. AH: Sacchetti. Note Tiri da 2: Pu 18/42, Cr 22/46. Cremona non si ferma più e in casa di Pesaro ancora a secco di vittorie, infila il quarto successo consecutivo, qualcosa di impensabile alla luce dell'infortunio di Diener. Invece la Sacchetti Band, anche grazie all'addizione di Happ, ha svoltato la propria stagione. Due punti con il minino sforzo da parte della Va-noli perché Pesaro, dopo il 6 pari del 5', ha iniziato a sciogliersi mentre i biancoblù hanno pigia- to sull'acceleratore toccando il massimo vantaggio sul 40-59 al tramonto del terzo quarto. Un rilassamento generale ha permesso a Pesaro di rientrare con un parziale di 13-2, ma i ragazzi di coach Perego, arrivati fino al -7 al 37', non sono riusciti a trovare il canestro con continuità e le bombe di Mathews e Ruzzier hanno fatto scorrere i titoli di coda, regalando il successo alla Vanoli, ora al quinto posto in classifica. Massimo Rossi © RIPRODUZIONE RISERVATA