L'Happy Casa riparte dal finale amaro Antonio RODI BRINDISI Lo spirito battagliero non è mancato, nella maniera più assoluta. Alla fine la Happy Casa ha però pagato dazio, proprio sotto lo striscione del traguardo dopo essere rimasta in partita per 36 minuti e mezzo. Decisivi gli ultimi 210 secondi del match dove la squadra di Frank Vitucci è arrivata con il fiato corto, subendo un 13 a Odi break (da 63-63 a 76-63) a firma Alessandro Gentile assolutamente devastante nei momenti decisivi dell'ultimo quarto e che i biancazzurri non sono proprio riusciti a limitare. Resta il rammarico per essere giunti punto a punto all'imbocco dell'ultima curva. Brindisi ha pagato la stanchezza e, soprattutto, l'assenza del suo capitano (e leader) Adrian Banks. «Abbiamo affrontato la gara nella maniera migliore fino al terzo quarto», ha detto l'head coach della Happy Casa nell'immediato post gara, «poi, c'è stato un momento, tra la fine del 3° quarto e l'inizio dell'ultimo parziale, in cui non abbiamo capitalizzato qualche occasione importante». È stato il momento in cui i biancazzurri sembravano aver messo le mani sulla contesa mentre l'Aquila dava la netta impressione di essere in difficoltà ed incapace di trovare le giuste alternative. Di fatto è mancato il colpo del ko proprio quando Trento era lì ad un angolo, oramai sull'orlo del precipizio. Invece la Happy Casa non è stata capace di affondare la lama ridando fiato (in maniera vigorosa) alle speranze altrui. Così, in un battei di ciglio, si è passati dal +7 del 29' al -1 di avvio ultimo quarto, e da lì in avanti l'inerzia è girata completamente dalla parte trentina nonostante i biancazzurri abbiano cercato sempre di rispondere colpo su colpo, salvo poi spegnersi nel finale di gara. Il rammarico resta, non potrebbe essere altrimenti. Per carità, nessun dramma. Anche perché è una battuta d'arresto che ci poteva stare contro un avversario comunque di spessore, che ha giocato una partita di sostanza nonostante l'assenza di Aaron Craft, il vero metronomo del- la squadra allenato da Nicola Brienza. Avendo, tra l'altro, parecchia roba dalla panchina (Kelly e Pascolo su tutti, rispettivamente 17 punti, 10 rimbalzi, 24 di valutazione e +13 di plus/minus, 9 punti, 5 rimbalzi, 14 di valutazione e +17 di plus/minus). Brindisi ci ha provato, lottando e dimostrandosi sempre battagliera. Questo va riconosciuto a tutto il gruppo nonostante il 4/24 da dietro l'arco. «Pazienza, sapevamo che non sarebbe stato facile vi licere a Trento in queste condizioni», il pensiero di coach Frank Vitucci che non drammatizza il passo falso. «Nonostante tutto abbiamo giocato tre quarti di gara di livello, siamo mancati nell'ultimo quarto. Continuiamo il percorso intrapreso e guardiamo alla prossima gara. Trento ha vinto con merito, è stata più precisa. Noi abbiamo avuto delle buone percentuali nel primo tempo ed abbiamo creato di più rispetto a loro. Poi, nella ripresa, specie nell'ultimo qu arto (8-36 di valutazione complessiva, ride), abbiamo sbagliato le giocate consistenti». «Pur avendo avuto dieci tiri inpiù di loro abbiamo perso di 11, le percentuali sono troppo basse. La differenza è stata esagerata», ha concili so l'allenatore, «negli ultimi 4 minuti abbiamo buttato via una partita giocata punto a punto». Ora inizia una nuova settimana che vedrà la Happy Casa impegnata nuovamente in Champions League (mercoledì a in Spagna sul campo del Saragozza) prima della sfida interna di domenica (ore 17) contro la Dinamo Sassari. Si apre adesso un mese di dicembre di fuoco per i colori biancazzurri. Detto del doppio impegno con Saragozza e Sassari, arriveranno poi (tutti di un fiato) l'impegno continentale dell'll dicembre sui legni del PalaPentassuglia contro il Neptunas Klaipeda, le trasferte di Bologna di sabato 14 (contro la Virtus) e domenica 22 (contro la Fortitudo) e quella di Bonn del 18, quindi il doppio turno interno con Reggio Emilia e Treviso di giovedì 26 e domenica 29. Percorso complesso, ma chela "banda Vitucci" è pronta ad affrontare con le unghie econi denti. Coach Vitucci: «Col Trento siamo calati nel finale» Ora la sfida col Saragozza Francesco Vitucci, l'allenatore dell'Happy Casa Basket Brindisi BASKET SERIE A / 11^ GIORNATA RISULTATI Fortitudo Bologna-Dol.Enlrentìno Germani Brescia-Or.Pistoia Happy CBrindisi-B.Sard.Sassari Van.Cremona-Virtus Bologna Virtus Roma-Pall.Trieste CLASSIFICA PROSSIMO TURNO 8 DICEMBRE Acq.S.Cantù-Op.Varese____________________ Carpegna Pesaro-Armani Milano____________ De L.Treviso-Sr.Reggio Emilia______________ Riposa: Reyer Venezia futi» USI RIFOSSE IN StF : A2