Pasquini al lavoro per il dopo McLean Il giemme setaccia il mercato. E dall'infermeria si attendono notizie su Evans Dwavne Evans » SASSARI Un occhio al mercato, l'altro all'infermeria, conl'obbligo di tenere la barra dritta in vista degli imminenti impegni di coppa e campionato. La Dinamo è riuscita a superare l'ostacolo Varese, ma la squadra di coach Gianmarco Pozzecco resta in piena emergenza. Ieri la società ha ufficializzato la rescissione del contratto di Jamel McLean, che ha lasciato la squadra già dalla scorsa settimana. Il telefono del general manager Federico Pasquni in queste ore è bollente, perché i nomi segnati in agenda nelle ultime settimane vanno trasformati in trattative e, infine, in un contratto. I nomi circolati nella ultime ore sono quelli di Cory Jefferson, già visto a Milano, ma che è senza squadra dalla scorsa stagione, e di Jajuan Johnson (1989, ex Pistoia, Cantù e Lo-komotivKuban), che la Dinamo ha provato a prendere an- che tre stagioni fa. La situazione comunque non si è ancora sbloccata. L'altra questione riguarda le condizioni di Dwayne Evans: l'ala proveniente dall'Il- linois si è fermata alla vigilia del match contro la Openjob-metis per un dolore al retto femorale ed è stato tenuto fermo per motivi precauzionali. È molto probabile che l'ala americana, che nel girone d'andata è stato uno dei giocatori più continui della serie A, resti ancora a riposo per il match di Champions League in programma domani al pa-lazzetto contro il Polski Curier Torun. In quel caso coach Pozzecco dovrebbe dare nuovamente fondo alle rotazioni, come già accaduto domenica pomeriggio.