BASKET GIOVANILE Next Gen, nell'esordio a Pesaro Trieste batte Pistoia di due punti PISTOIA ALLIANZ (11-18,22.32,45-48) 59j OFFICINE FATTORI PISTOIA: Melani, Pierattini, Ignarra, Geromin 3, Mati 8, Fabiani 7, Greco, Riismaa 19, Bonitsalli 3, Bassi 6, Del Chiaro 8, Faticanti 5 Ali. Della. ALLIANZ TRIESTE: Serra, Cattaruzza 5, Schina 15, Cornar, Fantoma, Tomusic, Venier 13, Arnaldo 12, Longo 10, Antonio 3, Finatti, Vesnaver, Pieri 3, Sheqiri. Ali. Pecile. PESARO. Di carattere, reagendo a un secondo tempo disputato in salita, l'Allianz Trieste supera di misura l'officina Fattori Pistoia e fa sua la gara d'andata dei quarti di finale della Next Gen Cup. Questa mattina, alle 11.30, squadre di nuovo in campo alla Vitifrigo Arena con la formazione di Pecile che riparte dai due punti di vantaggio conquistati ieri: chi passa il turno se la vedrà domani con la vincente del- la sfida tra Pallacanestro Bologna 103 e Reyer Venezia match che oggi ha visto la Fortitudo imporsi 79-75. «Partita tra due squadre che hanno dimostrato di essersi calate bene nell'atmosfera di queste finali - il commento del tecnico bianco-rosso Andrea Pecile -. Siamo partiti nel modo giusto, mi aspettavo la rezione di un'avversaria che nel terzo quarto ci ha messo in difficoltà, sono contento della nostra capacità di rispondere in un finale in cui siamo stati bravi a portare a casa la partita. Il vantaggio è ovviamente minimo, ci giochiamo tutto nella partita di oggi». Buono l'impatto di Trieste che gestisce bene l'emozione dell'esordio e trascinata dal trio Schina-Venier-Arnaldo controlla con autorità la prima frazione di gara. Primo quarto a + 7 sul 18-11, squadre che arrivano all'intervallo lungo con l'Allianz in doppia cifra di vantaggio. Pistoia si rigenera negli spogliatoi e rientra in campo decisamente più cattiva rispetto alla prima parte di gara. Primo parziale di 12-6 che al 3' riduce a solo quattro lunghezze il vantaggio dell'AUianz poi l'ulteriore 8-0 firmato da Jonas Riismaa, il ragazzone estone che a suon di canestri firma sorpasso e massimo vantaggio toscano sul 38-42. Pecile chiama time-out, scuote i suoi in un finale di terzo quarto che registra una grande disparità tra falli commessi (21 a 9) e tiri liberi concessi (26 a 6) a favore di Pistoia. Nell'ultimo quarto Del Chiaro firma il massimo vantaggio della sua squadra (+ 7 sul 45-52) la reazione di Trieste arriva con Arnaldo che pareggia a quota 59 con l'55" da giocare e il sorpasso di Schina che fissa il definitivo 61-59 a poco più di un minuto dalla sirena finale. Negli ultimi secondi le bombe sbagliate da Riismaa e Schina lasciano inalterato il risultato: si riparte oggi con il piccolo patrimonio di due punti con cui l'Allianz si presenta alla gara di ritorno. Lo.Ga.