Coppa Italia: Olimpia "viola" per Kobe Bryant Travolge Cremona e vola in semifinale OLIMPIA MILANO CREMONA (28-12; 44-31; 60-51) OLIMPIA MILANO: Della Valle 13, Micov 13, Biligha 1, Moraschini ne, Rodriguez9, Tarczewski 14, NedoviclO, Cin-ciarini 9, Burns, Sykes 6, Brooks 2, Scola 9. Ali. Messina. CREMONA: Saunders 8, Mathews 16, Zanotti ne. Sangui-netti ne, Diener 2, Ruzzier 2, Sobin 3, De Vico 8, Happ 12, Stojanovic 4, Palmi 3, Akele 4. Ali. Sacchetti. Note. Tiri da 2: MI 20/38, CR 20/40; tiri da 3: M112/32, CR 4/18; tiri liberi: M110/18, CR 10/15; rimbalzi: MI 41 (Tarczewski 9), CR 44 (Happ 10). BASKET Spazza via la maledizione del primo turno di Coppa Italia l'inedita gialloviola (in onore di Kobe Bryant) Olimpia Milano che supera nettamente Cremona per 86-62 e vola in semifinale. La Vanoli lotta, ci prova, si danna l'anima, ma in realtà la partita dura i primi 5 minuti, quelli sufficienti all'Armarli Exchange per piazzare un clamoroso parzia- le di 20-2 che poi influenza tutta la partita con Scola e Micov subito sugli scudi. L'attacco della squadra di coach Messina è davvero armonico, riscopre Della Valle (3/5 da 3), ha il suo totem in Tarczewski (7/9 da 2 e 9 rimbalzi), manda ben 4 giocatori in doppia cifra e altri 3 ad un passo. Cremona non può far altro che alzare bandiera bianca, trovando pericolosità dall'arco solo da Mathews, tanto che il numero 2 realizza tutte le 4 triple della Vanoli di fronte allo 0/11 del resto dei compagni. In realtà la squadra di Sacchetti ha avuto anche un paio di reazioni importanti riportandosi già a -5 al 15' e di nuovo a -7 al 28', ma Milano ha mostrato sangue freddo reagendo sempre nel momento del bisogno. La partita in realtà poi Milano la chiude a cavallo del terzo e quarto periodo con un maxi break di 19-4 costruito proprio con le triple di Della Valle che hanno lanciato definitivamente Milano in orbita in attesa della semifinale in programma sabato alle 17.45 sperando di recuperare anche Sykes che al 31' è uscito con una caviglia malconcia. Sandro Pugliese