Milano in scioltezza, VU Nere fuori COPPA ITALIA - final ElGHT Oggi gli altri due quarti, Pozzecco duella con Vitucci Tarczewski e Milano in semifinale (Ansa) Subito sorprese nella giornata inaugurale delle Final Eight di Coppa Italia. La testa di serie numero uno Virtus Bologna esce di scena per mano di Venezia, qualificatasi alla Kermesse di Pesaro grazie al miglior quoziente canestri nell'arrivo a tre con Varese e Cantù. L'Umana si impone con un guizzo a 6 secondi dal termine dell'overtime da parte di Austin Daye, che nel finale dei re- golamentari aveva sbagliato 2 dei 4 liberi sprecati da Venezia negli ultimi 30 secondi di una gara palpitante. La Segafredo incassa la terza delusione in otto giorni dopo le sconfitte contro Partizan Belgrado e Tenerife, tradita dalla sua stella Teo-dosic che chiude con un rivedibile 2 su 15 al tiro. Per Venezia sfatato lo storico tabù che nelle precedenti sei edizioni della Coppa Italia l'aveva vista uscire sempre al primo turno; domani la formazione di Walter De Raffaele sfiderà in semifinale Milano. La formazione di Messina (Tarczewski 14, Micov e Della Valle 13) impone la legge dei muscoli nei confronti di una spuntata Vanoli (Mathews 16, Happ 12). Partita sempre in controllo l'Olimpia, con il perentorio 20-2 iniziale a dare certezze ai milanesi; la Vanoli si scuote nel secondo quarto (28-22 al 13') ma paga il pessimo 4/18 da 3 punti a fronte del più incisivo 12/32 del- l'Aix Exchange. Ultimo sforzo della squadra di Sacchetti il 56-49 del 28', poi Milano fa il vuoto nel quarto periodo eliminando subito i campioni uscenti dell'edizione del 2019. Oggi le gare della parte bassa del tabellone: alle 18 in campo Sassari e Brindisi nella sfida fra gli ex varesini Pozzecco e Vitucci, alle 20.45 toccherà alla testa di serie numero 3 Brescia contro una Fortitudo sorretta da 2mila tifosi al seguito. QUARTI DI FINALE - RISULTATI: Aix Exchange Milano - Vanoli Cremona 86-62; Segafredo Bologna -Umana Venezia 81-82tts.