Reggio acciuffa il pari all'ultimo respiro Nella Next Gen Cup l'Under 18 chiude 76 a 76 il match con Cantù. Oggi la gara di ritorno: obbligatorio vincere per guadagnare la semifinale corosso Jacopo Soviero scarica tutti i suoi cavalli sul parquet e prende per mano i suoi, iniziando il recupero reggiano. Le maglie difensive della Grissin Bon diventano una muraglia impenetrabile per Cantù che smarrisce la via del canestro e il recupero reggiano si conclude nel finale con un 3/3 dalla linea dei liberi del bomber Carlo Porfilio. L'ultimo tiro di Cantù è affidato a Procida ma non va a buon fine e il match si conclude sul 76-76 rimandando così ogni discorso, per la qualificazione alle semifinali, ad oggi pomeriggio. Man of match è stato Momo Diouf (nella foto) con 20 punti segnati e 15 rimbalzi all'attivo. CANTÙ: Caglio 8, Quarta 12, Arienti 2, Marazzi 4, Di Giuliomaria 15, Bresolin 5, Zi-viani 13, Lanzi 2, Sacripanti, Procida 15, Mirkovski, Boev. Ali. Costacurta GRISSIN BON: Lusvarghi 4, Ricco 4, Diouf 20, Porfilio 22, Soviero 14, Soliani 4, Morini, Cham 6, Codeluppi, Carta, Maddaloni, Press, Besozzi 2. Ali. Menozzi. Parziali: 26-20, 43-33, 69-54.__________ di Cesare Corbelli Incredibile e pazzesca rimonta della Grissin Bon Under 18 nella gara di andata dei quarti di finale della Next Gen Cup, una sorta di Coppa Italia di categoria, in corso di svolgimento a Pesaro. I boys di coach Andrea Menozzi, dopo aver rincorso per tutta la partita, hanno riacciuffato Cantù all'ultimo respiro riuscendo a recuperare lo svantaggio negli ultimi sei minuti di gara e, oggi alle 15.30, nella gara di ri- torno, si partirà come se ieri non si fosse giocato. L'inizio del match, come detto è di marca canturina con il figlio d'arte Di Giuliomaria a farla da padrone (ben 12 punti segnati nelle prime battute del match), mentre i biancorossi si aggrappano al pivot Momo Diouf. Nel secondo quarto sono Zivieri e Quarta a continuare l'allungo canturino e stavolta è Carlo Porfilio che prova a mettere una pezza per non perdere definitivamente il contatto con i brianzoli. Al ritorno dagli spogliatoi, purtroppo la musica non cambia: ogni tentativo di rimonta reggiana è rintuzzato dagli avversari e questa volta è il gioiellino Procida a rendersi protagonista e portare i suoi sul +15 a fine terzo quarto. Si arriva al 34' con Cantù che è ancora avanti con il medesimo scarto (74-59) ma proprio qui succede l'incredibile. Dopo la miccia accesa ancora da Diouf e poi da Porfilio, il capitano bian- GLI ALTRI RISULTATI Fortitudo, Trieste e Trento vincenti Questi gli altri risultati della 1a giornata: Fortitudo Bo-Venezia 79-75, Pistoia-Trieste 59-61, Pesaro-Trento 60-71. Stamane, nella Vitrifrigo Arena, alle 9,30 si affrontano per il secondo round Fortitudo e Venezia, quindi alle 11,30 Pistoia e Trieste, alle 13,30 Pesaro e Trento, e alle 15,30 Cantù e Reggio. Il regolamento prevede che in caso di una vittoria a testa, conterà la differenza canestri. E' ovvio che alla Grissin Bon, dopo il pari, basterà 'semplicemente' vincere.