QUARTI PI FINALE » LE PARTITE DI IERI L'Ax Milano stavolta non fa flop Cremona parte male e affonda MILANO CREMONA 62 AX ARMANI MILANO: Cincianm 9, Burns, Neclovic 10, Dellavalle 13. Biligha 1, Tarczewski 14, roclriguez 9, Micov 13, Brooks 2, Scola 9, Sykes 6, Moraschini ne. allenatore: Messina. VANOLI CREMONA: Stojanovic 4. De Vico 8, Sobin 3, Ruzzier 2, Palmi 3, sangui-netti ne, Diener 2, Akele 4, Happ 12, Saunders 8, Mattews 16, Zanotti ne. Allenatore: Sacchetti. ARBITRI: Rossi, Filippini, Bongiorni. PARZIALI: 28-12,44-31,60-51,86-62. > PESARO______________________ Stavolta il miracolo non c'è stato. La Vanoli Cremona, vincitrice a sorpresa della scorsa edizione della Coppa Italia, è già fuori dalla Final Eight. Troppo forte, per i ragazzi di Meo Sacchetti, l'Ax Armani Exchange Milano, che vince il match di apertura della manifestazione e per 86-82 e accede alla semifinale. Grande emozione prima della palla a due con il tributo a Kobe Bryant e il saluto del testimonial della manifestazione, il saltatore in alto Gianmar-co Tamberi. La squdra di Ettore Messina parte a tutta e piazza subito un break di 13-0 che darà un'impronta definitiva alla gara. Al Amedeo Della Valle in palleggio nella gara contro Cremona 10' il tabellone alla Vitrifrigo Arena dice 28-12 per Milano, ma la Vanoli reagisce immediatamente: Diener e compagni risalgono a -10, 28-18, poi accelerano ancora e toccano il -5 (28-23) a 5'57" dall'intervallo. Milano si rimette in pista appena in tempo con Tarczewski e Nedovic (37-27) e a metà gara e avanti di 13, (44-31). Il secondo tempo si apre con la tripla di Cinciarini che vale il momentaneo +16, poi Cremona reagisce ancora e dal 53-39 risale a -7 nonostante i 4 falli di Stojanovic. L'ultimo periodo inizia sul 60-51 ma a questo punto la squdra di Messina ingrana la quinta e spazza via la resistenza cremonese: Della Valle, Tarczewski e Micov piazzano l'allungo decisivo, per il il +20 (76-56) a 6 minuti dalla sirenafmale. Milano riene la barra dritta sino alla sirena finale e Cremona, nionfatrice un anno fa a Firenze, torna a casa dopo una sola partita.