BASKET, LA V NERA ELIMINATA DA VENEZIA ALL'OVERTIME: 81-82 VIRTUS A TERRA COPPA AMARA «Virtus, ci è mancata solo l'energia Ma sono orgoglioso del mio gruppo» Djordjevic tra rimpianti, fierezza e recriminazioni. «Voglio rivedere il filmato del fallo commesso su Hunter» di Massimo Sei Ieri PESARO Stefan Markovic, con un occhio pesto, ha appena realizzato una tripla (Ciamillo) è mancata qualche corsa e qualche canestro facile dopo buone difese. Non era facile, io ho speso due parole coi miei ragazzi sulla partenza, penso sia colpa mia se non siamo partiti bene. Sono consapevole della difficoltà che abbiamo avuto all'inizio, anche il cambio di zona ci ha messo in difficoltà, ma non avevamo tempo per approfondire di più. Mentalmente penso che abbiamo dimostrato di esserci e grazie anche ai tifosi che sono venuti e ci hanno dato il loro supporto». Anche se aver giocato quattro partite ad alto livello in nove giorni non ha alleggerito il cervello. «La squadra ha sicuramente avuto una pesantezza in testa Stanchezza contro freschezza e tempo per approfondire contro rincorsa degli appuntamenti. E' su queste dimensioni che viaggia l'analisi di coach Djor-dievic. «Prima di tutto complimenti a Venezia - a parlare è il tecnico bianconero - che ha saputo approfittare del tempo che ha avuto per preparare la partita e si è visto all'inizio come erano pronti tatticamente contro di noi. In queste gare ci vuole l'energia giusta e a noi è mancata. So che non era facile recuperare e per questo motivo sono orgoglioso perché l'abbiamo quasi portata a casa. Sul +4 di Venezia nell'overtime ho speso un timeout che magari poteva servire nel finale. Devo rivedere i filmati con la schiacciata di Hunter che poteva essere canestro e fallo con la partita che avrebbe avuto un altro risultato. Voglio togliermi il dubbio anche se penso la fischiata sia stata giusta». La V nera ha comunque dimostrato un gran carattere. «E' un peccato perché siamo rientrati in partita da Virtus anche se eravamo contro un avversario atleticamente molto pronto: siamo partiti con tante palle perse e ci PIÙ' FORTE DEL DOLORE «Markovic ha giocato come se avesse una benda da pirata Teodosio è stanco» da Tenerife. Hanno dei pensieri come i nostri, come i miei. Non è sempre facile chiudere quell'automatismo e giocare con la testa libera, che per me è fondamentale. Teodosio sa giocare i finali di partita, a volte azzecca le scelte, a volte no. Tutta la squadra avrebbe bisogno di un po' di riposo per rigenerarsi. Milos non si è risparmiato nean- che in difesa, ha speso tanto, ma è abituato a farlo. I grandi giocatori sono grandi per quello. Lavoreremo nell'ottica di fargli recuperare le energie». Infine un pensiero su Markovic che non ha fatto una piega nonostante una gomitata al volto. «Stefan senza un occhio, ha giocato come un pirata con la benda con grande orgoglio e ha dato tutto come gli altri ragazzi». L'eliminazione dalla Coppa Italia non cambia comunque i progetti del club. «Ci sono i mezzi e l'esperienza nella nostra società per andare avanti e non ci fermiamo, e si può imparare tanto dalle sconfitte per il futuro. Voglio che sia chiaro che sono orgoglioso della mia squadra e di come ha giocato questa gara». Ora sono previsti alcuni giorni di riposo per la truppa,con l'esclusione di Ricci, Baldi Rossi e Teodosio che sono stati convocati dalle rispettive nazionali. Le pagelle Marble è confuso Weems regge l'urto Marble 5,5 Arrivato da qualche settimana, ancora si incarta (in 13' 0/3 da due, 0/3 da tre, 1/2 ai liberi, 2 rimbvalzi, una persa, 3 recuperate). Pajola 6 Buona difesa, ma troppa timidezza in attacco nel rinunciare a qualche tiro perso (in 7' 1/2 da due, 0/2 da tre, una recuperata, un assist). Baldi Rossi 5 Troppo falloso e troppo nervoso, rispecchia il momento di difficoltà della Virtus (in 4' 1/1 da due, 0/1 da tre, un rimbalzo) Markovic 7,5 Prende anche una gomitata galeotta in un occhio in uno dei tanti tanti contatti che gli arbitri concedono. Pur essendo mezzo orbo la sua precisione al tiro non cala (in 32' 1/3 da due, 5/10 da tre, 1/2 ai liberi, 2 rimbalzi, una persa, 3 recuperate, 3 assi-st). Ricci 6 Non è il solito giocatore spavaldo e concreto. Anche per lui la stanchezza è il primo avversario da affrontare (nella foto Ciamil-lo, in 35' 3/6 da due, 2/4 da tre, 5 rimbalzi, una recuperata, 3 assist). Cournooh 6 Va in campo e svolge il suo compito da mastino(in 8' 0/1 da tre). Hunter 6 Discreta presenza a rimbalzo, per il resto viaggia a corrente alternata (in 22' 2/5 da due, 2/4 ai liberi, 10 rimbalzi, una persa, 3 recuperate, un assist). Weems 6,5 Tiene su la squadra ma nei momenti finali si perde (in 37' 5/6 da due, 1/5 da tre, 2/2 ai liberi, 7 rimbalzi, 4 recuperate, un assi-st). Teodosio 5 I numeri parlano di una prestazione insufficiente ed è vero, ma la pallacanestro è un gioco di squadra e se nessuno attacca il canestro diventa difficile proporre le sue solite giocate perché tutta la pressione è sul perimetro (in 40' 1/7 da due, 1/9 da tre, 10/14 ai liberi, 4 rimbalzi, 6 perse, una recuperata, 6 assist). Gamble 5,5 Ha le potenzialità per poter far sentire tutto il suo corpo nell'areaa, ma tende a perdersi quando la gara diventa molto fisica (in 27' 4/7 da due, 2/4 ai liberi, 6 rimbalzi, 3 recuperate, una persa). m. s.